lunedì 24 giugno 2013

Eco-trappola per le zanzare decorata-riciclando una bottiglia di plastica, nastrini e paillettes

Con l'arrivo del caldo si moltiplicano le temute zanzare. Tenendo la zanzariera del balcone aperta per far giocare Ilaria (quando non andiamo al mare le riempio una piccola piscinetta con acqua e paperelle e lei gioca tranquilla e felice) gli odiosi insetti purtroppo si intrufolano in casa. Tempo fa avevo letto un articolo su GreenMe e ricordandomene  ho deciso di realizzare, seguendo le istruzioni, una eco-trappola. Facilissima da fare, senza gli odori dei prodotti classici e soprattutto riciclosa.....ma non potevo usare semplicemente un cartoncino nero per coprire la parte inferiore! Non è da me!!! Ho preso le mie scatole di stoffe, nastrini, colla a caldo ed ho assemblato i materiali che mi piacevano di più insieme. Ecco a voi il risultato!
 

              




















Con questo progetto partecipo all'iniziativa Top blogger, Ricordiamo l'estate in un progetto iniziativa di un gruppo di blogger creative.

  
Buona estate a tutti!!!

sabato 22 giugno 2013

Monogramma e ghirlanda in lana colorata riciclando il cartone

Da tempo volevo realizzare l'iniziale della piccola Ilaria per decorare la sua cameretta. Prima o poi riuscirò a renderla una camera per la mia bimba e a mettere in ordine...per ora mi piace realizzare piccole cose di home decor che la abbelliranno. Ho disegnato sul cartone il monogramma I e l'ho ritagliato. Con l'aiuto della colla ho avvolto la lettera con della lana colorata. Non avendo delle stoffe degli stessi colori ho deciso di realizzare dei fiorellini per decorarla con la stessa lana e con l'uso di un telaietto che avevo regalato qualche anno fa alla mia mamma. I fiorellini erano talmente carini che ho deciso di realizzarne altri e farne una piccola ghirlanda da posizionare accanto alla lettera. Devo ammettere che ho pensato molto all'abbinamento dei colori e non ero convinta del tutto, ma il risultato finale mi piace molto. Voi che ne pensate?
 

 


Qui il link del progetto che mi ha ispirata...http://catchmyparty.com/blog/diy-how-to-make-a-yarn-wrapped-ombre-monogrammed-letter








A presto!


martedì 11 giugno 2013

Riciclo creativo del cartone-carte vocali e numeri-gioco educativo 18 mesi

Oggi, invecie di farmi la ceretta, stirare, mettere ordine nella cameretta, eccetera eccetera, mi sono messa a realizzare queste carte per Ilaria! La creatività va assecondata, altrimenti se ne scappa e come mi succede spesso se non la assecondo subito resta solo un'idea.
Ho preso del cartone, dei ritagli che dovevo buttare, ho ritagliato dei rettangoli 7x12 cm e li ho dipinti coi colori acrilici. Ho ritagliato lettere e numeri da carta da regalo usata che conservo (non si sa mai torni utile) e li ho incollati sui rettangoli. Per rendere le cards più resistenti, visto che la bestiolina mette tutto in bocca, le ho rivestite con del nastro adesivo trasparente.
 


 
 
La piccola me le ha rubate letteralmente di mano e ci sta già giocando ripetendo <<a, e, i, u>>! Che bello ha apprezzato i miei sforzi creativo-educativi!!!






A presto,

venerdì 7 giugno 2013

Pesto di zucchine, semi di zucca e basilico

A volte, per puro caso, aprendo frigorifero e mobili della cucina, mi capita di inventarmi qualcosa con quello che ho a disposizione. A volte, le ricette vengono bene e allora oggi voglio farvi vedere cosa ho "combinato"!

Fusilli con pesto di zucchine, semi di zucca e basilico


Ingredienti per 4 persone:
4 zucchine piccole
1 spicchio d'aglio
30 gr. di foglie di basilico
35 gr. semi di zucca spellati
30 gr. grana grattugiato
sale q.b.
olio extravergine d'oliva q.b.
300 gr. fusilli (o altro formato di pasta corta)

Tagliare le zucchine a fettine e metterle in una padella con mezzo spicchio d'aglio, 2 cucchiai d'olio e1/2 bicchiere d'acqua. Cuocere a fuoco medio per 5 minuti, regolare di sale, togliere l'aglio e far raffreddare. Nel frattempo lavare il basilico e asciugarlo con della carta assorbente, tenendone da parte qualche fogliolina. Mettere nel mixer le foglie di basilico, i semi di zucca (tenerne da parte una manciata), l'aglio fresco rimasto, le zucchine e il grana e frullare il tutto. Tostare la manciata di semi di zucca in un padellino antiaderente e cuocere la pasta. Nello scolarla tenere da parte un po di acqua di cottura. Condire la pasta con il pesto e se necessario aggiungere un po di acqua di cottura, decorare il piatto con qualche fogliolina di basilico, i semi tostati e qualche scaglia di grana.




mercoledì 5 giugno 2013

Valorizzare i primi disegni-riciclare il cartone

Già da diversi mesi Ilaria va in visibilio quando vede matite o penne, deve averle atutti i costi per poter fare i suoi "scarabocchi" sul pavimento! Inutile dirvi che, da artista/creativa  che sono, ogni suo "scarabocchio" mi emoziona e vedo in lei un piccolo Giotto!! Allora un po di tempo fa le ho preso un tavolinetto e sediolina, dei colori a cera e dei fogli e l'ho messa all'opera. Saranno segni insignificanti, ma per me sono i suoi primi piccoli "capolavori" e meritano un posto di rilievo. Ho recuperato del cartone, l'ho sagomato e dipinto coi colori acrilici fuxia e rosa. Poi ho preso dei portablocco(clipboards) che ho decorato con un po di nastro adesivo colorato (washy tape), infine ho decorato la parte inferiore della tavoletta di cartone portablocco con altri washy tape nei colori fluo.
 

L'idea mi è venuta guardando delle foto di decor su Pinterest (le potete vedere nella mia board http://pinterest.com/luciamarc/decor/), pare sia di tedenza creare decorazioni con queste "mollettone" di metallo!
La mia versione è questa, che ve ne pare?
 
Con questo post partecipo al 6° Linky Party di Riuso Creativo!
 
 
 
A presto.
Lucia
 

Involtini di tacchino con prosciutto, Asiago e birra Moretti

Oggi vi propongo una ricetta facile facile che potrebbe risolvere una cenetta. E' una variante degli "osei schiampaas" o almeno così li chiamava mia nonna, ovvero uccellini scappati. Lei li faceva col petto di pollo, ma io per rendere gustoso al mio maritino il tacchino (che è ricco di ferro)  ho escogitato delle modifiche. Sono riuscita anche a fotografare tutti i passaggi della ricetta per fare un breve tutorial, che spero vi aiuti! Eccovi allora la ricetta:

Involtini di tacchino con prosciutto, Asiago e birra Moretti


Ingredienti per 4 persone:
4 fettine di fesa di tacchino
100 gr. prosciutto cotto
50 gr. formaggio Asiago
1 bicchiere di birra Moretti "Ricetta originale"
noce moscata
pepe
pepe nero in grani
olio extra vergine di oliva q.b.
1 spicchio di aglio
sale q.b.
insalatina mista

-Stendere le fettine di tacchino e cospargerle con sale, pepe macinato e noce moscata grattuggiata. Ricoprire poi le fettine con una fetta di prosciutto cotto e con fettine, tagliate sottili, di Asiago.
-Arrotolare la fettina di carne su se stessa fino a formarne un involtino. Fissare l'involtino con degli stuzzicadenti avendo cura di richiudere anche i lati per evitare la fuoriuscita dei succhi e del formaggio.


-In una padella antiaderente versare l'olio e uno spicchio d'aglio spellato e rosolarvi gli involtini rigirandoli da tutti i lati.
-Quando gli involtini sono ben dorati aggiungere il bichiere di birra e due prese di pepe in grani.
-Far sfumare per unminuto la birra, poi coprire con un coperchio.















-Far cuocere a fuoco medio per circa 10 minuti rigirando di tanto in tanto.
-Servire gli involtini ben caldi con un cucchiaio del sughetto che si è creato nella padella e accompagnarli con dell'insalatina mista e ovviamente con la birra rimasta!!


 Con questa ricetta partecipo al concorso "In cucina con Birra Moretti" realizzato in collaborazione con Giallozafferano!

Se volete vedere la mia ricetta inviata al concorso, ecco il link: http://www.giallozafferano.it/concorsi/in-cucina-con-birra-moretti

Buon appetito!

Lucia
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...